giovedì 26 gennaio 2017

Pasta e fagioli



Qualche giorno fa da Grosmi ( viaMercatovecchio  Udine) mentre seguivo scrupolosamente la mia "dieta mattutina" a base di una tazzina di cioccolato e una brioche al cioccolato ( piccola) e distrattamente leggevo il Messaggero Veneto, una parola magica ha distolto la mia scarsa attenzione ai fatti del  giorno :" pasta e fagioli !" Mi sono girata di scatto per capire meglio ....e vedo Enrico Ciroi di L'Alimentare.it   che racconta ad un suo amico che la magica pozione era sul fuoco.......potevo non inserirmi nella conversazione ? e lì a parlare di  pentole di coccio , di  fagioli borlotti io, e ruviotti lui, che tipo di  pasta aggiungere, a che temperatura mangiarla , e presa dall'entusiasmo incautamente ho anche dichiarato che io ero bravissima e mi riusciva benissimo,e che lo  avrei  sfidato!  Per mettermi alla prova sono corsa a casa ed ho messo in ammollo i fagioli che avevo comperato in Croazia  
Non lo so se sono brava, ma l'ho fatta era buona e me la sono mangiata tutta ... e per lui .....niente !

La ricetta in fondo al post  
















Pasta e fagioli  alla veneta :   dose per 4 persone

500  gr  di fagioli borlotti  secchi   o  freschi
1/2   carota
1/2   scalogno
1/2   costa  di  sedano
q.b.  di concentrato di pomodoro

Mettete i fagioli  in ammollo in abbondante acqua  fredda   (  reidratandosi aumentano di volume  quindi l'acqua dev'essere abbondante )e lasciateli per circa 18/24   ora  in luogo fresco .
Quando  i fagioli  saranno pronti   versate l'acqua   e lavateli bene , scolateli  e metteteli in una pentola dal fondo grosso o  meglio di coccio  con abbondante acqua fredda ,un filo d'olio e una presa di  sale e portate ad ebollizione , poi abbassate la fiamma e fateli sobbollire  finchè i fagioli saranno ben  cotti.  Prendete uno scolapasta e  prendetene una parte ( circa la metà) e mettetela da parte .. Preparate un'altra pendola dove metterete  le verdure tritate finemente con un pò di olio e fate il classico soffritto stando attente a non farlo rosolare, aggiungete il brodo di  fagioli  e fate cuocere ancora  finchè i fagioli si spappolano, le verdure di sono sciolte e la minestra si addensa   ( se avete fretta potete anche prendere un frullatore ad immersione e  frullare il tutto ) aggiungete i fagioli  che avete messo da parte e quando la minestra bolle aggiungete la pasta . Personalmente io aggiungo delle pappardelle che spezzetto a mano  ( io aggiungo poca pasta ) qualcuno aggiunge piccoli maccheroncini, piccole penne ,  qui è proprio una questione di  gusti . (proprio da L'alimentare  di via D'Aronco vendono una pasta che é molto indicata ) .Vi raccomando, dopo che avrete aggiunto la pasta, non dimenticatevi di mescolare, altrimenti si  attacca  sul fondo, assaggiate e regolate di  sale .
Tradizione vuole che la pasta e fagioli  vada fatta riposare e mangiata il giorno dopo  non troppo calda , con l'aggiunta di olio d'oliva e una generosa aggiunta di pepe nero .

Naturalmente se usate i fagioli freschi il passaggio dell'ammollo non si pratica .
Non voglio pensare che qualcuno utilizzi  i fagioli di scatola !
Sull'aggiunta del parmigiano non mi esprimo ....se volete potete aggiungere un po' di prezzemolo tritato.



3 commenti:

  1. Ciao, lieta di averti incontrata! (su lionshome) hai un blog che è decisamente nelle mie corde e dunque mi sono unita e ti seguo molto volentieri:-) buon week end!

    RispondiElimina
  2. Ular ayollarning his-tuyg'ularini hurmat o'rganish uchun so'radim hech qachon, chunki yigitlar ko'pincha, sevadi bir ayolni yo'qotadi.

    Obat Herbal GERD

    RispondiElimina