martedì 12 aprile 2011

France Burqa Ban Takes Effect

                                                      

La Francia verso la proibizione del burqa

La Francia verso la proibizione del burqa
Il presidente Sarkozy dichiara: "Il velo integrale deve essere considerato un'offesa alla dignità della donna e al principio della parità: il burqa non è benvenuto in Francia". La strada del disegno di legge aggira le raccomandazioni del Consiglio di Stato, la più alta giurisdizione francese, che ha messo in guardia dai rischi di un divieto generalizzato che non troverebbe fondamenti nel dettato costituzionale.

France Bans Burqas: A Look At Islamic Veil Laws In Europe

Burqa 

In a move that has already been met with a burst of civil defiance, France became the first country to ban Islamic face veils anywhere in public.
Those caught violating the ban are liable to a fine of 150 euros ($216) or lessons in French citizenship. However, as the Associated Press is reporting, several women appeared in burqas in front of Paris' Notre Dame Cathedral and two were detained for taking part in an unauthorized protest.
Such laws have been stirring controversy across Europe for the past year, ever since Belgium's lower house voted a year ago in favor of banning the full veil. (The Belgian ban has not been enacted and is on hold owing to long-term political deadlo

FRANCE

France is the first country in Europe to ban full-face veils. Under the new law, police are not allowed to ask women to remove their full-face veil in the street. They will instead be escorted to a police station and asked to remove the veil there for identification. The law has attracted criticism from religious leaders and opposition politicians who accuse President Nicolas Sarkozy of pandering to far-right voters ahead of an election in 2012.

THE NETHERLAND



So far, the legislation has not been drawn up, but Wilders says he hopes it will be introduced this year. The Muslim community say very few women wear the burqa, and that a general ban would heighten alienation among the Netherlands' 1 million Muslims.

ITALY


Italy has not passed any national legislation but some towns have tried to ban burqas with local decrees. A 1975 law provides for fines and up to two years in jail for those who cover their face with anything that prevents their identification by police.

BELGIUM



Belgium's lower house voted a year ago in favour of banning the full veil. However, the ban has not been enacted and is on hold owing to long-term political deadlock.

TURKEY

                 
Civil servants are also banned from wearing the headscarf, which is otherwise commonly worn by many Turkish women, including the wives of Prime Minister Tayyip Erdogan and President Abdullah Gul. A bid by the ruling AK Party government to lift the headscarf ban almost four years ago was blocked by the Constitutional Court, and almost led to the party being closed for anti-secular activities.                                                         
                                                                        
                                                                              
                                                                       

57 commenti:

  1. a very interesting blog , great blogger!

    RispondiElimina
  2. Da molto questo è un argomento controverso. C'è chi dice che non bisogna privare i musulmani delle loro abitudini e credenze legate alla religione perchè ciò potrebbe radicalizzare anche i più moderati, chi invece pensa "ma perchè quando io vado in paesi arabi debbo mettere il velo e la gonna lunga e invece loro non possono sforzarsi di conformarsi alle nostre regole?????

    Scarlett

    RispondiElimina
  3. Purtroppo si apre una grande voragine dal punto di vista etico e sul rispetto dei diritti dell'uomo. Credo che la Francia sbagli varando una legge come questa. La scusa ufficiosa dice sia prevenire attacchi terroristici, ci sono tanti altri modi per prevenirli, non certo privare le persone dei propri diritti e credo religiosi.

    RispondiElimina
  4. great blog,thanks for commenting mine I am already your follower..this is very interesting post I am muslim myself but muslims in my country are a whole different story,most of muslim women here do not cover their hair..but I believe that those who want to do so should be able to do it..

    RispondiElimina
  5. Ti ammiro sempre di più per questi post che fanno più tendenza di altri:)
    Complimenti.
    Il velo è un affare della donna.
    E la Francia non si sta comportando in modo diverso da un uomo musulmano che vuole imporlo a sua moglie.

    RispondiElimina
  6. Molto interessante la "classificazione dei veli" posta alla fine del post nell'immagine ;D TUttavia devo dire di essere d'accordo con la francia, nel senso che pur nel rispetto di ogni religione nonchè usanza, credo sia eccessivo quel velo e che è realmente un elemento di disturbo al riconoscimetno (tanto quanto in Italai è vietato entrare in un negozio con il casco...). Ma queste sono opinioni di cui si può discutere sebbene mai si arriverà a una conclusione.

    http://fashiondoesntexist.blogspot.com/

    RispondiElimina
  7. Ti seguo eccome. E ti metto nel blogroll perche' quello che scrivi e' molto importante che lo vedano anche altri. Sei.una piacevolissima sorpresa.
    Selv

    RispondiElimina
  8. Il problema è semplice: non siamo in un mondo libero.
    Non siamo liberi se andiamo in medioriente e dobbiammo sottometterci alle loro usanze di religione - sottolineo religione e non cultura per quanto la religione possa farne parte -

    Non siamo liberi se una donna non può decidere con serenità di tenere o togliere un velo a suo piacimento in qualsiasi parte del mondo.

    Non siamo liberi se un essere umano deve essere costretto da un altro a indossare un indumento contro la propria volontà.

    Non è con le costrizioni che si ottiene un mondo migliore, ed è troppo scomodo capirlo.

    Un abbraccio, Titti

    http://dellaclasseedialtremusiche.blogspot.com/

    RispondiElimina
  9. thanks for your comment, nice post!

    xx

    RispondiElimina
  10. Mi sento totalmente in accordo con Titti e credo che la Francia sbagli...

    RispondiElimina
  11. nice blog, interesting post:))
    follow you back!!

    prada sunglasses giveaway
    http://mystylebyjoandy.blogspot.com

    RispondiElimina
  12. Ciao, grazie per il commento sul mio blog. Molto interessante questo post ! Io credo che se il divieto sia fatto per motivi di sicurezza pubblica va anche bene...l'importante è ricordarsi di tutelare il diritto di ciascuno alla propria dignità e la sua libertà di seguire i dettami della propria religione. Non conoscevo tutti i nomi dei "veli", ora grazie al tuo blog li conosco !
    A presto ! xoxox

    http://fashionandcookies.blogspot.com

    RispondiElimina
  13. Grazie per la tua visita, ti seguo con piacere!

    Ricambi?! =)

    baci baci, M.
    http://lesfashionsecrets.blogspot.com

    RispondiElimina
  14. io sono d'accordo con titti. questo non è un paese libero il mondo non lo è.
    La francia sbaglia, ma come le si puo dare torto. la paura del diverso ci attanaglia chi non ha avuto dopo l'11 settembre della donna con il burqua che stava accanto a noi sull'autobus, alzi la mano. io si lo ammetto, mi spiace per le donne che per una certa religione si devono coprire ma poi penso alcune lo vogliono fare e perche me ne devo dispiacere, anche loro forse si dispiacciano per me che uso le mini.

    RispondiElimina
  15. Un post molto interessante, mai letto in giro...
    Complimenti.
    Un bacio
    LaModaSecondoErre.

    RispondiElimina
  16. bhe che dire ?? come donna e persona dico no alla pribizione perchè ogni individuo deve essere libero di poter espimere la propria cultura ... ma come moglie di una guradia credo che senza velo sia più facile rintracciare anche presunti terroristi ...

    RispondiElimina
  17. Nice written!
    we can follow each other? :)
    with love,

    RispondiElimina
  18. Wow, what an interesting article. In the US, no such legislation exists (well, I don't believe so). Very touchy subject...

    http://ladyonaroof.blogspot.com/

    RispondiElimina
  19. Da una parte sono favorevole, credo che chi si trovi in un paese straniero debba adeguarsi agli usi e costumi. Dall'altra credo che cambiare le usanze di una persona adulta sia alquanto difficile. Certo è che la Francia varando questa legge solleverà un polverone!!

    RispondiElimina
  20. It is very interesting and contraversal topic.Great written.I realy enjoy seeing your blog!:)
    Thanks for your comment,I following you:)

    RispondiElimina
  21. Mi trovo d'accordo con Titti. Il velo deve poter essere indossato dappertutto, ma in piena libertà, e spesso purtroppo non è così soprattutto per quanto riguarda il burqa. Molto interessante questo post e la relativa discussione.

    RispondiElimina
  22. Interesting post! This a very serious and controversial issue... I believe people should be aloud to wear what they want to especially if it's a matter of religion!

    XoXO
    Plami

    http://fashion-thrill.blogspot.com/

    RispondiElimina
  23. proibirlo? ma anche no. C'è chi va in giro con le minigonne ed è 800 chili. PEr me è la stessa cosa. Posto che il burqa è una roba orrenda, ognuno si "butta" addosso quello che vuole

    RispondiElimina
  24. Interesting blog to read.

    And thanks for your sweet comment. it makes my day.

    RispondiElimina
  25. Hey! Thank you for your comment! Nice blog and interesting post.. We follow you so you can follow us back! :)

    xxx
    www.fashionhasit.com

    RispondiElimina
  26. Interesting report. I agree everybody can be able to decide for itself, but with respect to the country where you live.

    RispondiElimina
  27. Interesting post. Very informative.
    http://www.fashuhneestah.com/

    RispondiElimina
  28. onestamente, non credo che si dovrebbe vietare ovunque.
    Non credo poi che un presidente di un paese occidentale e laico sia nella posizione di giudicare il valore culturale che ha il velo.
    Infine, pernso che sia un'usanza che, con il tempo, dovrebbe essere abolita volontariamente dalle persone che lo portano.
    è giusto non permetterne l'utilizzo in certi ambiti dal momento che bisogna essere riconoscibili: al lavoro, a scuola, all'areoporto..

    Il problema è che molta gente non conosce nemmeno il valore culturale di questa usanza e la considera solo un insulto, cosa assolutamente falsa..

    RispondiElimina
  29. Nuova follower comunque, mi piace molto il tuo stile! =)

    RispondiElimina
  30. This is a brilliant post, thanks for sharing.


    xoxo,
    Addie
    The Cat Hag

    RispondiElimina
  31. We don't see women in Venezuela wearing that, but i don't think it's because of a law, Venezuela it's kind of tolerant with all. I guess there're but not as much like i saw in France last year.
    I understand that their religion gives them a reason for it, but i don't know, i don't find it nice

    kisses from La Mode En Rose = )

    RispondiElimina
  32. it's so interesting to read!
    i followed you btw :)

    RispondiElimina
  33. i believe in freedom to choose, and i don't think it's a good idea to ban wearing full face veils, it's strange how a law can be created about this. I feel that women should be able to wear just about anything they like. Interesting post btw. thanks for sharing.

    RispondiElimina
  34. I saw this in the news last year when the French Pres. wife (dumb Bruni) who doesn't mind her business was trying to get her husband to pass this law. I think a woman has the right to choose what she wants to wear. I can understand the concern for identity reasons in an airport or some city building or at work but on the streets you should wear what you like as long as it's not indecent. Thanks for posting this. XOXO

    RispondiElimina
  35. è un tema che ci divide molto...
    opinioni differenti contraddistinguono le varie popolazioni... ma se solo pensassimo che la felicità non la si deve imporre ma la si deve spontaneamente trovare nelle proprie azioni ... facendo sempre quello che più ci aggrada rispettando ovviamente la libertà altrui?!? nessuno può sapere cosa sia giusto o cosa sia sbagliato...
    mi piace molto il tuo blog è profondo e ricco di notizie ... complimente :)

    this week on my blog there is a post about the event Dior addict :D take a look

    Here To visit my blog!

    RispondiElimina
  36. Wow this is a very interesting post! However, I don't quite understand why they would be banned. It is part of culture and religion, is it not?

    http://red-soledfashionista.blogspot.com/

    RispondiElimina
  37. i seriously can't believe this happened! banning them is just the same as requiring them.

    RispondiElimina
  38. thank you for your comment. i follow you on bloglovin

    RispondiElimina
  39. This is an interesting post! I just feel bad about them, about the banned rather.

    ellenreviews.blogspot.com

    RispondiElimina
  40. im so glad that you do a post on this

    RispondiElimina
  41. This is a difficult topic!!
    have a great weekend.

    RispondiElimina
  42. Post davvero interessante. Argomento purtroppo controverso..privare le donne delle loro convenzioni religiose, secondo me, è un abuso,intanto nei loro paesi a noi dovrebbe essere permesso di girare come vogliamo, invece sono intolleranti. Tutto questo li spinge ad essere ancora piu'integralisti.
    Ci sarebbe molto da dire..
    XOXO
    Cristiana

    RispondiElimina
  43. post interessantissimo, brava! l'argomento è difficile e molto delicato, le opinioni sono differenti ed ognuno ha le sue ragioni. C'è molto molto da dire...

    RispondiElimina
  44. wow, I had no idea there was so much controversy around this issue, great write up!

    xoxo

    RispondiElimina
  45. Very interesting.

    Thanks for stopping by my blog! I'm following now :)

    nialangleyspeaks.blogspot.com

    RispondiElimina
  46. ..Libertà Uguaglianza Fratellanza! Ma qualcuno lo dica anche a Sarkozy che i francesi non sono famosi solo per le baguette, ma quasi quasi più per quelle tre paroline! :D


    Grazie per avermi avvertita del post, sei davvero fantastica con le tue proposte di riflessione!!!!!!

    http://fimocafe.blogspot.com/

    RispondiElimina
  47. sono d'accordo con l'intelligentecommento di Titti. Un' abbraccio : )

    RispondiElimina
  48. Very intresting post.Thanks for your comment.Following you.



    Nuheila

    RispondiElimina
  49. Questione delicata.. Ho un'amica musulmana e lei indossa l'Hijab, che copre soltanto la testa ma non il viso.. Occasionalmennte indossa il Shayla, ma comunque il suo viso è sempre scoperto.. Credo che il velo che non copra il viso ma copre comunque la testa sia il compromesso tra la loro religione e l'adattarsi alle regole di altri paesi.. Rispetto la religione e tutto, ma credo che le due parti dovrebbero venirsi incontro, ma non è facile dal momento che esistono tanti radicalisti (da entrambe le parti).. E' un argomento delicato e complicato, purtroppo...
    Ho letto un tuo commento in un altro blog e sono stata attirata innanzitutto dal nickname, e successivamente dal commento fatto.. Mi piace il blog, ho deciso che lo seguirò.


    Claire*

    RispondiElimina
  50. Such a hot topic to talk about... Here in Albania, they don't want them in the public institutions.That's what they're trying to work out. I really don't want to exclude them, but hey, it's scary having someone fully covered beside you, you never know what's under the Burqa...

    RispondiElimina
  51. School-age kids have become the world's youngest i - Phone developers. When the Blu-ray is loaded to Blu-ray Ripper, you can select subtitles and audio track (English, French, German, Spanish) for each chapter. One of the biggest changes is the fact that Apple has removed the permanent storage (hard drive) from the device.

    My page; apple tv

    RispondiElimina